Maggiore appeal fiscale per i canoni di leasing (Legge Stabilità 2014, Art. 1, commi 162 e 163)

Stampa la news

La Legge di Stabilità, con decorrenza dai contratti stipulati a partire 1° gennaio 2014, ha modificato ancora una volta la deduzione fiscale dei canoni di locazione finanziaria sia per le imprese che per i lavoratori autonomi. Negli ultimi anni la rilevanza dei canoni di leasing nella determinazione del reddito di impresa era stata già oggetto di rilevanti modifiche. L’art. 4 bis del D.L. 16/2012, con decorrenzadai contratti stipulati dal 29 aprile 2012, aveva eliminato la subordinazione della deducibilità dei canoni di locazione finanziaria ad una durata minima del contratto di leasing: a seguito di tale intervento, la deduzione fiscale dei canoni era prevista in un arco temporale determinato in funzione del bene oggetto del contratto senza necessità di rispettare una durata minima del contratto stesso: non inferiore ai 2/3 del periodo d'ammortamento ordinario, per beni mobili e 18 anni per gli immobili.

 

 

***

 

Dal 2014, per le imprese, individuali e in forma associata, con una modifica all'art. 102, comma 7, Tuir, il periodo minimo di deducibilità fiscale dei canoni di leasing dei beni mobili strumentali è stato ridotto dai 2/3 a 1/2 del periodo di ammortamento fiscale; particolarmente interessante è il nuovo regime del leasing immobiliare in cui la durata fiscale passa dagli attuali 18 ai 12 anni. La generale riduzione del periodo di deducibilità riguarda anche i veicoli commerciali e industriali, le autovetture strumentali e quelle assegnate al dipendente; nessuna novità invece per gli autoveicoli parzialmente deducibili (autovetture aziendali non strumentali ex art. 164, comma 1, lett. b), Tuir), per i quali il periodo di deducibilità dei canoni di leasing deve continuare a rimanere almeno pari al periodo di ammortamento, pari a 4 anni.

Ma la novità più rilevante riguarda i professionisti: cade infatti la norma che prevedeva l’indeducibilità dei canoni di leasing sui beni immobili, consentendo la deducibilità degli stessi per un periodo non inferiore a 12 anni. A seguito della modifica dell'art. 54, comma 2, Tuir, anche per tali soggetti è stata ammessa la deducibilità dei canoni di leasing degli immobili strumentali ed eliminato il riferimento al periodo minimo e massimo in cui dedurre i canoni di leasing, a favore di un preciso termine minimo (12 anni). Occorre segnalare, tuttavia, che ad oggi non risulta abrogata la disposizione di cui all’art. 1, co. 335 legge n. 296/2006, la quale ha limitato la deducibilità dei canoni di leasing immobiliare ai contratti stipulati nel periodo compreso fra il 1/1/07 e il 31/12/09.

 

Occorre fare attenzione al fatto che ogni singolo contratto mantiene, in linea generale, le regole di deducibilità previste al momento della sua sottoscrizione, per cui quelle ora introdotte si applicano esclusivamente ai contratti stipulati a partire 1° gennaio 2014. Con circolare n. 2/2014 Assilea ha chiarito che le nuove disposizioni più favorevoli potranno applicarsi anche ai contratti stipulati in data anteriore al 2014 ma oggetto di novazione a partire da tale data.

  • Nessun Allegato Disponibile