Diritto Societario: modifiche alla disciplina della Srl (giugno 2013)

Stampa la news

L’art. 9 del D.L n. 76 del 28.06.2013 c.d. “Decreto lavoro”, ha introdotto delle modifiche alla disciplina della s.r.l. semplificata e della s.r.l. a capitale ridotto.

 

 

***

 

 

In particolare, il decreto sopprime la s.r.l. a capitale ridotto abrogando le previsioni contenute nell’art. 44, commi 1- 4, del d.l. n. 83/2012, convertito con modificazioni dalla legge n. 134/2012.

Viene altresì previsto che le s.r.l. a capitale ridotto iscritte nel registro delle imprese alla data di entrata in vigore del decreto (28 giugno 2013), sono riqualificate come s.r.l.s “s.r.l. semplificata di cui all’art. 2463 bis c.c.

Per altro verso, l’art. 9 del d.l. n. 76/2013 modifica in modo incisivo l’art. 2463-bis c.c., aprendo la compagine societaria della s.r.l. semplificata anche a persone fisiche che abbiano compiuto 35 anni e prevedendo l’opzione dell’affidamento dell’incarico di  amministrazione della società anche a favore di soggetti estranei alla compagine societaria.

Per effetto di questo decreto, dunque, la Srl rimane l'unico tipo di Srl a capitale ridotto (e cioè sotto il limite "ordinario" di 10mila euro) presente nel nostro ordinamento; la stessa potrà essere costituita da persone fisiche di qualsiasi età (senza più il vincolo dei 35 anni di età) e gli amministratori della società non dovranno più necessariamente essere soci, ma potranno essere estranei alla compagine sociale.






  • Nessun Allegato Disponibile