Superammortamenti introdotti dalla Legge di Stabilità 2016

Stampa la news

Al fine di agevolare gli investimenti in beni strumentali nuovi, la legge di stabilità per il 2016, art. 1 c. 91 e seguenti della Legge n. 208 del 28 dicembre 2015 (GU n. 302 del 30 dicembre 2015) ha introdotto a favore di imprese e professionisti i cosiddetti “super-ammortamenti”, ovvero ammortamenti calcolati su un costo maggiorato del 40%.

 

* * *

 

La nuova previsione agevolativa consiste nella maggiorazione del 40% del costo fiscale dei beni materiali nuovi acquistati, anche in leasing, dal 15 ottobre 2015 al 31 dicembre 2016, ai fini del calcolo delle quote di ammortamento e dei canoni di leasing deducibili dall’imponibile Ires e Irpef. Di contro i maggiori ammortamenti non rilevano ai fini Irap e ai fini della determinazione delle plusvalenze/minusvalenze in caso di cessione del bene.

In caso di locazione finanziaria, come illustrato da Assilea nella propria circolare n. 25/2015, i super canoni sono determinati sulla quota capitale aumentata del 40%, una volta scorporata la quota interessi. L'agevolazione dovrebbe essere estesa alle quote di ammortamento successive al riscatto, da calcolarsi pertanto sul prezzo sostenuto per il riscatto del bene (al netto dell'IVA detraibile), aumentato del 40%.

L’agevolazione riguarda l’acquisto di beni strumentali nuovi, effettuati dal 15.10.2015 al 31.12.2016, ad esclusione dei fabbricati e di beni con coefficiente di ammortamento inferiore al 6,5%; sono agevolabili gli acquisti di autoveicoli anche a deducibilità limitata (per i quali il limite di deducibilità, anch’esso aumentato del 40% passa da 18.076 euro a 25.306 euro - e da 25.823 euro a 36.152 euro per gli agenti).

I beneficiari sono le imprese e gli esercenti arti e professioni, indipendentemente dal regime contabile adottato; sembrano esclusi i contribuenti forfettari che non deducono quote di ammortamento ma l’intero costo sostenuto nell’anno di pagamento.

L’agevolazione spetta sia in caso di acquisizione diretta che in caso di acquisto tramite locazione finanziaria, a partire dall'entrata in funzione del bene; non spetta in caso di noleggio del bene al noleggiatore ma resta in capo alla società di noleggio.

L’agevolazione in oggetto non ha effetto ai fini del calcolo dell’acconto dovuto per il periodo di imposta 2016, così come previsto dall’art. 1 comma 94 Legge 208/2015; gli acconti Ires ed Irpef 2016 andranno dunque calcolati secondo le regole ordinarie.

  • Nessun Allegato Disponibile